La rossa sul tragetto

Epilogo

Da qualche parte è scritto che tutte le cose finiscono. Così avviene anche per questo mio viaggio. La Poderosa mi guarda serena mentre mi avvicino a lei per condurla alla nave che ci riporterà a Livorno. Sa di aver fatto il suo dovere e io di questo le sono grato, perché è vero: non avrei [...]

Palermo - La cattedrale

Come L’Avana

Palermo è come L’Avana. Lo stesso caldo afoso che non lascia camminare, lo stesso degrado. I palazzi antichi in rovina, le case sporche, i muri scrostati, lo stesso fascino decadente. La stessa rabbia per l’incuria totale. I bambini che giocano per la strada, i panni stesi ad asciugare, i rifiuti ammucchiati a ogni angolo, dimenticati [...]

Palermo - Casa delle colombe

Troppi morti qui sotto

Arrivo a Palermo dal lungomare, sul quale si dipana una perenne coda. Del resto, si sa, il problema più grosso qui è… il traffico. Mentre me ne sto buono buono in fila mi accorgo di una casa dall’altra parte della strada completamente invasa dai colombi! L’arcano è presto svelato dal cartello accanto al portone: “Si [...]

Palermo - Il traguardo

Taglio il traguardo a braccia levate!

Sal Passarella scrive poesie un po’ sconce a sfondo erotico, dovendosi leggere detto aggettivo ora per amore ora per sesso, a seconde del suo umore. Di questo parlano anche i suoi spettacoli. Mentre facciamo colazione ci recita alcuni versi tratti dall’ultimo lavoro che sta scrivendo, un lungo poema che ripercorre la storia dell’eros raccontato dai [...]

Canicattì - Casale di campagna

Nella valle dei templi

Da Piazza Armerina la via che scende verso Agrigento s’inoltra in mezzo a lande desolate, ma quando arrivo nei pressi di Canicattì la campagna si ravviva. Per proteggere i vigneti le piante vengono coperte da teli di plastica che il sole sbianca. C’è un certo via via di camion e furgoncini, segno di vivacità economica. [...]

Piazza Armerina - La cattedrale

Tutto da rifare

Mi alzo presto stamattina, con l’idea di dare un’occhiata alla città anche di giorno, sperando in una seconda impressione migliore della prima. Faccio colazione al bar convenzionato col B&B: granita e brioche. Ci sarebbe un extra da pagare, ma il barista, gentile, me lo abbuona per simpatia. Ai tavoli c’è gente che discute animatamente, altri [...]

Sicilia - Paesaggio con mucca

Tira tira, la corda si spezza

La Poderosa mi porta a spasso attraverso agrumeti gravidi di rosse arance di Sicilia, incurante del caldo torrido. In mezzo a questi colori si sente a casa, non c’è dubbio! Qui non ci sono paesi, ma solo masserie a segnare il territorio, sparse un po’ qua un po’ là, punti neri sulle gialle colline. Di [...]

Etna - La salita

Terra bruciacchiata

Al mattino lascio Pier e i suoi dopo una colazione superlativa con brioche calda, granita alla mandorla e caffè. Caffè a parte, come mi insegna Pier. La prima tappa del giorno è dal meccanico per una visita di controllo. Le code di ieri hanno messo a dura prova la frizione della piccola e il pedale [...]

Scilla - Chianalea

Scilla e Cariddi

Al mattino passo a comperare una provvista di tonno Sardanelli, che si inscatola qui. Non è facile procurarselo fuori dalla Calabria, ma se non l’avete mai assaggiato provatelo. Neanche a farlo apposta, tanto per continuare la serie delle coincidenze, scopro che Sardanelli è anche il proprietario del bed and breakfast che mi ospita, e quello [...]

Rosarno - Via principale

Aria pesante

Dopo Mileto, capitale normanna, mi aspetta l’imprevisto dietro l’angolo. Infatti ho bisogno di fare il pieno, ma tutte le pompe della prima stazione che incrocio sono fuori servizio. Guai della domenica. Mi fermo alla successiva, sgancio il cofano, scendo e… il display del self service mi annuncia che anche qui non c’è trippa per gatti. [...]

2011.08 - 500_2279

Incy Wincy spider

Sulla strada un brutto incidente mi trattiene in coda per una buona mezz’ora, ma arrivo a Pizzo nel primo pomeriggio, trovo alloggio e passo a prendere Stefania e il piccolo Leo che mi aspettano. Sono in vacanza al Club Med Napitia, pochi chilometri fuori città, e non vedono l’ora di cambiare aria per qualche ora. [...]

Guardia Piemontese - Benvenuti

La lezione dell’albero

Lascio Torrevecchia con un bel cesto carico di stupende pesche. Sono una varietà particolare, molto piccole e saporite, sembrano delle albicocche. Arrivano dall’albero di Dario, raccolte da suo padre davanti ai miei occhi. E sono buone, soprattutto. Su segnalazione di uno degli zii di Dario faccio tappa a Guardia Piemontese. La Calabria, più di altre [...]

Maratea - Il Cristo

Nell’alto dei cieli

Il mattino ha l’oro in bocca! Ne approfitto allora per salire in cima alla rupe sopra Maratea, sulla quale si erige un’enorme statua che raffigura Gesù Cristo nell’atto di abbracciare chi gli va incontro. La piccola sale vispa su per i tornanti, molto più agile di me, che faccio l’ultimo pezzo dal parcheggio con la [...]

SS92 - Paradise

Vendesi Paradiso

Lasciato il paese fantasma, la via scende attraverso morbide colline. Qui non è crollato niente, ma non incontro ugualmente nessuno per chilometri e chilometri, e pure le poche case sparse qua e là sembrano disabitate. Anche il Paradise, un club lungo la strada, giace in stato di abbandono… e se qualcuno volesse comprarlo sappiate che [...]

Craco - Panoramica

Il paese fantasma

Lascio Matera a malincuore. Mi fermo a fare benzina poco fuori città. Il gestore è un tipo simpatico e quando gli dico che arrivo da Monza con la Cinquecento mi guarda un po’ di sbieco e mi chiede se sono un artista, un regista o qualcosa del genere… Probabilmente da queste parti di squilibrati come [...]

Matera - Panorama

La città bianca

Paolo e Pino, che mi hanno preceduto, hanno preso in affitto un piccolo appartamento ricavato in un sasso, nella zona vecchia di Matera, proprio accanto al Duomo. Qui una volta – neanche tanto tempo fa, per la verità – si viveva in dieci tutti nella stessa casa, scavata nella pietra, assieme al mulo, ai polli [...]

Irpinia - Paesaggio

Colori che esplodono

Lascio l’Irpinia per passare nel Vulture, terra di magnifico Aglianico. Il cielo in lontananza si fa nero e lascia presagire pioggia a catinelle. In compenso il sole che si abbassa illumina i colli alle mie spalle ancora di una luce gialla accesa, che si fa arancione, poi rossa e viola man mano che mi avvicino [...]

Fragneto - Aquila dei Lombardi

L’aquila dei Lombardi

Non è l’aquila che immaginereste, è invece l’aquila in ferro battuto che fece mio nonno di parte materna, che di cognome faceva Lombardi, assieme a suo fratello, e che oggi è incastonata nella ringhiera di un balcone di quella che fu la casa di famiglia, a Fragneto L’Abate. Sotto questa insegna mi congedo dai ricordi [...]

Fragneto - La banda

Il sabato del villaggio

Quando arrivo a Fragneto l’Abate è ormai notte, ma il paese è ancora in festa. Incredibile, vi assicuro, per questo borgo di poche anime abbarbicato su un colle, sulla via che va da Benevento a Campobasso. Qui vive la mia quasi novantenne zia Candida (gliene manca uno!), che mi accoglie con l’affetto di sempre, nonostante [...]

Lunarte

Lunarte

Da Sant’Agata dei Goti il mio viaggio prosegue in direzione di Carinola, dove mi aspettano Andrea e Alessandro. Faccio in tempo sulla strada ad attraversare la periferia di Caserta e poi la città, e la bella reggia che però devo accontentarmi di guardare da lontano. Andrea ci accoglie in famiglia, poi ci porta a comprare [...]

Morcone - Panorama

Solo vento e cicale

I miei piani prevederebbero di scollinare proseguendo oltre Campitello, passando sotto la Gallinola, ma il vecchio detto arabo che mi porto sempre appresso dice che se vuoi far ridere Dio, bene, raccontagli i tuoi piani! La piccola infatti ha bisogno di una sistemata, perché in cima alla salita ha ripreso a singhiozzare. Sicché ritorno da [...]

Barrea - Rocchio che intreccia

Un cesto di vimini

Partenza da Scanno di buon ora, direzione Opi, dove partono alcuni sentieri per un’escursione nel Parco Nazionale d’Abruzzo. Sotto gli alberi valico il passo di Monte Godi. Non è un gran che in fatto di altezze, ma il nome è ben augurante, no? Sulla strada, a Villetta Barrea, c’è il mercato e ne approfitto per [...]

Scanno - Processione

Il borgo del tempo ritrovato

La via prosegue attraverso un profonda gola. Arrivo a Scanno in serata, in leggero anticipo sui miei compagni di viaggio e ne approfitto per fare un giro in città. Quello che eleggo seduta stante a più bel borgo d’Italia mi accoglie con l’ennesima inattesa sorpresa: paese chiuso, processione in corso! Parcheggio la piccola nel primo [...]

Pacentro - Vista

La pietra dello scandalo

Ridendo e scherzando arriviamo a Pacentro, altro paese con tutte le sue cosine a posto, come le facevano un tempo. A Pacentro ogni contrada ha il suo dialetto, e le contrade sono almeno una trentina, stando agli scudi sul muro del palazzo comunale. Gli abitanti invece sono milleduecento e rotti. Li ascolto parlare per cogliere [...]

Tocco di Casauria - Cantanti sul muro

Tutti al mare

Da Santo Stefano imbocco la via per Navelli e al bivio prendo la scorciatoia per Popoli, che è più corta e passa più in quota. Sul tratto in discesa prima di arrivare in città ci sono ai bordi della strada copertoni che proteggono i parapetti. Deve esserci stata una gara automobilistica nei giorni addietro e [...]

2011.08 - 500_0846

Sotto il Gran Sasso d’Italia

Da L’Aquila ci muoviamo nel pomeriggio e facciamo tappa a Santo Stefano di Sessanio. Il paese ha perso la torre trecentesca che ne era il simbolo durante il terremoto, ma è l’unico danno serio che abbia subito. Per il resto le case, costruite con le pietre come una volta, hanno resistito quasi tutte bene. Siamo [...]

L

Immota manet

Arrivo a L’Aquila la sera che è già buio. Paolo e Pino mi aspettano al ristorante, dove mangiamo molto bene. La signora che ci accoglie è molto cortese e mi è subito simpatica perché lascia che parcheggi la piccola proprio davanti all’ingresso, non essendoci posto altrove, ma a fine pasto, quando le chiediamo qualcosa su [...]

Montasola - Panorama

The Rock House

Simona mi ha messo in contatto con Tiziana e Max, che vivono nella valle sotto Montasola. Il posto è sufficientemente sperduto nella campagna perché non possa esimermi dal fare loro visita. M’incammino, passo Stroncone (sic!) e a Coppe la sagra della ciriola copparola (sic!!) che chiude il centro storico mi costringe a un fuori pista [...]

2011.08 - 500_0651

Per campi di girasoli e cascate

Lasciata Santa Cristina, la strada corre via tra magnifici campi di girasoli. Hanno il capo chino, in segno di riconoscente omaggio al sole che li ha nutriti. Sanno che moriranno a breve, ma vanno incontro alla fine con fiera umiltà, come si conviene a chi ha vissuto a testa alta, guardando in faccia il proprio [...]

Alcatraz - Fedora e 500

La Sciura Fedora

Stamattina salta a bordo con me la Sciura Fedora! Chi è? Beh, guardatela in foto: un bel donnone con guance paffute e un bel sorriso stampato in faccia, abiti coloratissimi e un’ampia gonna sotto la quale nasconde… un campanello! E’ un tipo gioviale, a vederla si direbbe un po’ retrò, ma al contrario di spirito [...]