Tucc foeura!

Andrea mi racconta che subito fuori da San Vittore un tizio appena uscito gli chiede una corsa in taxi fino a casa. Abita a un centinaio di chilometri e il viaggio è lungo: c’è il tempo di raccontarsi. Ne facciamo un cortometraggio, girato con i pochissimi mezzi a disposizione, praticamente a costo zero. E’ il mio primo lavoro dietro la macchina da presa e l’inesperienza si paga, ma – imperfezioni tecniche a parte – credo di poter dire che funzioni. Il giudizio però, come è corretto, spetta al pubblico.

ZD YouTube FLV Player

TUCC FOEURA
Italia, 2007, DV, colore, 20′

Scarcerato assieme ad altri 20.000 detenuti grazie all’indulto approvato dal Parlamento il 29 luglio 2006, sul taxi di Andrea sale un uomo di mezza età appena uscito dal carcere milanese di San Vittore. E’ diretto a Bergamo, dove ritroverà la propria famiglia dopo 15 anni di galera scontati per aver ucciso suo padre. Il viaggio verso casa sarà l’occasione per raccontarsi per la prima volta dopo lunghi anni, ma anche per riflettere sulla condizione carceraria e sulle ragioni di un provvedimento a pioggia che ha rimesso in libertà meritevoli e immeritevoli, senza alcuna distinzione.

Con: Andrea Ramilli, Carlo Mega, Alberto Brambilla, Adriano Baffi, Paolo Guazzotti, Isabella Merlini, Arianna Bellinzona, Pino Massara, Francesco Comi, Alessandra Pomponio e Alessio Pinelli.

Regia: Gaetano Ievolella
Soggetto: Andrea Ramilli
Sceneggiatura: Gaetano Ievolella, Andrea Ramilli
Riprese: Simona Losi, Alessio Pinelli, Sarah Volpi
Fotografia: Sarah Volpi
Trucco: Beatrice Romano
Ringraziamenti: Francesco Accenti, Alessandro Tedeschi, Frida Cafè (Milano), Roberto Lago

Nota: la qualità del video on line non è un gran che, per ovvi motivi di carico dei dati via web. Per chi fosse interessato, il cortometraggio è disponibile in DVD. Scrivetemi per averne una copia.

Features Stats Integration Plugin developed by YD